Immagini per conoscere luoghi, monumenti, attrazioni ed eventi di Cuneo e della Provincia Granda

09 maggio, 2014

Festival degli Spaventapasseri - Castellar

fotografie Festival degli Spaventapasseri Castellar

Castellar, piccolo borgo all'imbocco della Valle Bronda noto per il Castello dei Marchesi di Saluzzo e per produzione di mele, si è inventato una simpatica manifestazione che da 20 anni attira curiosi da ogni parte della provincia.

E' il Festival degli Spaventapasseri o delle "sentinelle dei campi", come li chiama l'associazione che cura quest'evento colorato e divertente che coinvolge tutto il paese.

Per una settimana nel mese di Maggio non c'è cortile, angolo di strada, prato e casa di Castellar che non esponga uno di questi omini realizzati artigianalmente con grande creatività e inventiva utilizzando paglia, vecchi vestiti e materiali di riciclo.

L'itinerario, che porta alla scoperta dei circa 200 spaventapasseri, si snoda all'interno del borgo fino al castello e prevede tappe per degustazioni di prodotti locali, spettacoli di artisti di strada e laboratori per i più piccoli.

Un'ottima iniziativa per valorizzare e conoscere un piccolo angolo della nostra Provincia Granda.

Festival degli Spaventapasseri - Castellar   -§-   The Scarecrows Festival - Castellar

Castellar, a small village at the entrance of the Bronda Valley known for the castle of the Marquis of Saluzzo and apples production, has invented a fun event that for 20 years attracts onlookers from all over the province .

It's The Scarecrows Festival or "guardians of the fields ," as are calls by the association that takes care of this colorful and fun event that involves the whole village.

For one week in May there isn't backyard, street corner, lawn and house in Castellar without an exposition of these men made ​​by hand with great creativity and inventiveness using straw, old clothes and recycled materials.

The itinerary, which leads to discovery about 200 scarecrows, winds through the village to the castle and includes stops for tastings local products, performances by street artists and workshops for children.

It's an excellent initiative to enhance and learn about a little corner of our province.

fotografie Festival degli Spaventapasseri  Castellar

06 marzo, 2014

Villa Grosso di Grana - Marene

fotografie villa grosso di Grana castello neo gotico Marene

Villa Grosso di Grana a Marene è un'abitazione fatta erigere nella seconda metà del 1800 dal conte Carlo Amedeo Grosso.

La sua facciata, neogotica secondo la moda del tempo, ma con motivi d'ispirazione medioevale, le conferisce l'aspetto di un piccolo castello ed è per questo che l'edificio è conosciuto anche con il nome di Castello Neo Gotico.
La struttura in mattoni rossi a vista, progettata dall'architetto Luigi Formento, è caratterizzata da eleganti torrette circolari merlate, finestre sormontate da archi carenati, rosone ed il bel scalone a tenaglia, di colore bianco.
Il vasto prato, ora incolto, che lo circonda era un tempo un parco mentre la zona prospiciente la facciata era occupata da un giardino all'italiana.

Passato nelle mani del conte Vittorio Solaro di Monasterolo e successivamente dell'imprenditore Giuseppe Davico, ora pare appartenere ad alcune famiglie locali che si spera provvedano a fermare il degrado di questo magnifico esempio di architettura ottocentesca.

Villa Grosso di Grana - Marene   -§-   Villa Grosso di Grana - Marene

Villa Grosso di Grana in Marene is a house erected in the second half of 1800 by the Count Carlo Amedeo Grosso.
Its facade , Gothic Revival according to the fashion of the time with some medieval elements, gives the appearance of a small castle and it is for this reason that it is is also known with the name of Neo Gothic Castle.
The red brick structure, designed by the architect Luigi Formento, is characterized by elegant circular turrets and battlements , windows surmounted by arches streamlined canopy, and the beautiful wide and white stairs.
The vast lawn , now overgrown, surrounding the castle it was once an area overlooking the park, while the front was occupied by an Italian garden.

Passed into the hands of Count Vittorio Solaro Monasterolo and subsequently to the entrepreneur Giuseppe Davico , now seems to belong to some local families that will hopefully take steps to stop the degradation of this magnificent example of nineteenth-century architecture.

fotografie villa grosso di Grana castello neo gotico Marene

06 febbraio, 2014

Paesaggi cuneesi innevati #3

fotografie Paesaggi cuneesi innevati

Sole e cielo terso dopo una belle nevicata fanno brillare i paesaggi cuneesi innevati.

Paesaggi cuneesi innevati #3   -§-   Snowy landscapes in Cuneo #3

The snowy landscapes in Cuneo shine under the sun and the clear skie.

fotografie Paesaggi cuneesi innevat

01 febbraio, 2014

Paesaggi cuneesi innevati #2

fotografie Paesaggi cuneesi innevati

Ancora paesaggi cuneesi innevati.

Dalla campagna, sotto la neve, anche la città cambia il suo volto. Persi i suoi colori e la sua animosità, sembra quasi acquistare un'immagine da cartolina d'altri tempi.

Paesaggi cuneesi innevati #2   -§-   Snowy landscapes in Cuneo #2

Other snowy landscapes in Cuneo.

From the countryside, in the snow, the city change its face. Lost its colors and its animosity, it appears like the image of an old postcard.

fotografie Paesaggi cuneesi innevat

30 gennaio, 2014

Paesaggi cuneesi innevati

fotografie Paesaggi cuneesi innevati

Non sembrava quasi inverno, fino a ieri, quando è arrivata la prima vera nevicata della stagione.

Come sempre la neve cambia le forme di ciò che ci sta attorno e avvolge tutto in un'atmosfera ovattata.

Per godersela appieno,però, qualche volta bisogna uscire dalla città ed andare in campagna, dove anche un angolo desolato e banale riesce a trasformarsi in un luogo fiabesco e di fascino. Come questi paesaggi cuneesi innevati.

Paesaggi cuneesi innevati   -§-   Snowy countrysides in Cuneo

It didn't look almost winter, until yesterday, when we have got the first real snowfall of the season.

As always, the snow changes the forms of what is around us and wrapped everything in a hushed atmosphere.

To fully enjoy of it, sometimes, it is necessary to leave the city and go to the countryside, where even a desolate and ordinary corner can becoming a fabulous and charming location. Like these snowy countrysides nearby Cuneo.

fotografie Paesaggi cuneesi innevat

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...